Come sbloccare una pagina Web dietro un firewall (2022)

Sebbene Internet debba essere aperto e senza restrizioni, ci sono molti casi in cui i siti Web sono soggetti a restrizioni geografiche o bloccati da un firewall. Quindi, se di recente ti sei imbattuto in un sito Web a cui desideri accedere ma è bloccato per te, non preoccuparti, abbiamo le soluzioni per te. Ecco come sbloccare una pagina Web dietro un firewall.

10 modi per sbloccare una pagina Web dietro un firewall

Esistono diversi modi per sbloccare le pagine Web dietro un firewall. Li esaminiamo tutti individualmente e puoi utilizzare il sommario di seguito per sfogliare questo articolo e provare uno (o tutti) di questi metodi per sbloccare i siti Web sui tuoi dispositivi.

1. Aprire i siti bloccati visitando direttamente l’indirizzo IP

Probabilmente il modo più semplice per sbloccare i siti Web dietro un firewall è visitare direttamente i loro indirizzi IP. Questo funziona nei casi in cui il blocco è stato applicato a un nome di dominio, come spesso accade. Ecco come visitare i siti Web bloccati utilizzando i loro indirizzi IP.

  • Apri semplicemente un browser sul tuo dispositivo e vai su Sito web IPVOID (visita). Dopo di che, digita il dominio di cui vuoi conoscere l’indirizzo IP.
  • Quindi premere il Trova l’indirizzo IP del sito web pulsante per scoprire rapidamente l’indirizzo IP del sito.
  • Prossimo, copia l’indirizzo IP e incollalo nel tuo browser.
Apri i siti bloccati ignorando l'URL

Ecco ! Verrai quindi indirizzato al sito e accederai anche se il nome di dominio è stato bloccato.

2. Sblocca una pagina Web dietro un firewall passando dal Wi-Fi ai dati mobili

Un amministratore di rete può limitare determinati siti Web con un firewall per impedirne l’accesso, per proteggerli da contenuti dannosi o per risparmiare larghezza di banda. Se scopri che una pagina web è stata bloccata a causa di tali restrizioni, a volte puoi sbloccarla passando dal Wi-Fi ai dati mobili.

  • Disattiva semplicemente il Wi-Fi sul tuo dispositivo e attiva i dati mobili.
  • Una volta che il tuo dispositivo è connesso alla rete dati, prova ad accedere al sito Web e verifica se funziona per te ora.

Ovviamente, questo vale per i dispositivi che dispongono di una scheda SIM (o e-SIM). Tuttavia, anche se stai utilizzando un dispositivo che non dispone di un proprio modem cellulare, puoi creare un hotspot locale dal tuo smartphone e utilizzarlo per connettere i tuoi dispositivi.

3. Visita una versione memorizzata nella cache del sito Web

Quando un sito è inattivo o è stato bloccato ma devi comunque accedervi, puoi passare alla versione memorizzata nella cache per recuperare alcune informazioni da esso. Per chi non lo sapesse, la cache è fondamentalmente una vecchia versione di un sito che Google archivia come backup e consente l’accesso solo a un numero limitato di pagine. Visualizza le versioni precedenti di siti testuali che puoi visitare senza effettuare l’accesso.

  • Trova il sito web che vuoi visitare. Ad esempio, cerco Beebom.
  • Fare clic sull’icona dei tre punti (o la freccia giù) accanto all’URL del sito web in Ricerca Google.
icona a tre punti nella ricerca su google
  • Si aprirà la finestra pop-up “Informazioni su questo risultato”. Qui si può fare clic su “Memorizza nella cache” per visualizzare la versione memorizzata nella cache del sito Web.
mostra il sito web memorizzato nella cache dalla ricerca di Google

4. Passa al sito mobile/desktop

Sebbene non sia una soluzione completa di per sé, è spesso possibile sbloccare un sito eseguendo l’aggiornamento a una versione mobile o desktop del sito. Potresti notare che entrambe le versioni del sito non sono bloccate. Ecco come passare dalla versione mobile a quella desktop di un sito Web in alcuni dei browser più diffusi.

Safari

Cambia sito mobile/desktop in Safari su iOS/iPad OS

  • In Safari su iPhone o iPad, tocca il un pulsante A e scegli Richiedi un sito Web desktop per accedere alla versione desktop del sito. Successivamente, se vuoi tornare alla versione mobile, premi il tasto un pulsante A e seleziona Richiedi un sito web mobile.
Richiedi un sito desktop in Safari su iOS

Cambia sito mobile/desktop in Safari su Mac

  • Apri Safari. Ora fai clic su “Safari” nella barra dei menu e quindi fai clic su “Preferenze”. In alternativa, puoi utilizzare la scorciatoia da tastiera ‘comando +;’ per aprire le preferenze.
preferenze safari su mac
  • Nella finestra Preferenze, fai clic sulla scheda “Avanzate”.
preferenze avanzate di safari
  • Qui, abilita l’opzione “Mostra menu Sviluppo nella barra dei menu”.
le preferenze avanzate di safari abilitano le opzioni dello sviluppatore
  • Ora fai clic sull’opzione “Sviluppa” dalla barra dei menu e seleziona “Agente utente”. Qui puoi scegliere iPhone o iPad per passare alla versione mobile di un sito web.
passa al sito Web mobile in safari mac per sbloccare i siti Web

Google Chrome

Cambia sito mobile/desktop in Chrome su iOS

  • premi il pulsante menu nell’angolo in basso a destra dello schermo e scegli Richiedi sito desktop o Richiedi sito mobile a seconda delle tue esigenze.
Richiedi un sito desktop in Chrome su iOS

Cambia sito mobile/desktop in Chrome su Android:

  • Cliccalo pulsante menu nell’angolo in alto a destra dello schermo, quindi seleziona/deseleziona sito web desktop opzione in base alle tue esigenze.
Richiedi un sito desktop in Chrome su Android

Cambia sito mobile/desktop in Chrome su Mac/PC

  • Fare clic con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi della pagina Web e fare clic su “Ispeziona”.
Come sbloccare una pagina Web dietro un firewall
  • Ora fai clic sull’icona del menu a tre punti nell’angolo destro della finestra di ispezione e vai su ‘Più strumenti‘. Qui seleziona ‘Condizioni di rete’.
vai al menu delle condizioni di rete nella console per sviluppatori in Chrome
  • Nella sezione intitolata “User Agent”, deseleziona la casella accanto a “Usa browser predefinito”, quindi fai clic sull’elenco a discesa intitolato “Personalizzato”.
cambia user agent in chrome
  • Ora puoi scegliere un agente utente mobile e passare al sito Web mobile.
seleziona il dispositivo mobile per passare al sito web Chrome Mobile

5. Prova ad accedere al sito in un’altra lingua

Un altro modo abbastanza semplice ma abbastanza efficace per sbloccare un sito dietro un firewall è accedere al sito in una lingua diversa per una regione diversa. Ad esempio, cambiando il tuo paese in India e la tua lingua in hindi, potresti essere in grado di aggirare la restrizione. Il punto che sto cercando di sottolineare è che non tutte le versioni del sito possono essere bloccate contemporaneamente. Pertanto, passare a una versione diversa può spesso fare il trucco per te.

6. Apri siti Web bloccati utilizzando un servizio VPN

Una VPN (Virtual Private Network) è stata a lungo una scommessa affidabile per l’apertura di siti Web bloccati. Ciò che lo rende così efficace è la possibilità di permetterti di nascondere il tuo vero indirizzo IP dietro uno falso. Pertanto, diventa indolore accedere a siti bloccati o con restrizioni geografiche. Ad esempio, se ti connetti a un server VPN con sede negli Stati Uniti, sarai in grado di accedere a siti con restrizioni geografiche disponibili solo negli Stati Uniti. Inoltre, le VPN sono facili da configurare e possono anche impedire al tuo ISP (provider di servizi Internet) di limitare la tua larghezza di banda.

VPN Protone

7. Server proxy utente per sbloccare il sito web

I server proxy sono anche all’altezza quando si tratta di aprire siti Web bloccati. In termini di funzionalità, i server proxy sono progettati per fungere da intermediari tra te e il web. Quando invii richieste di connessione a un server proxy, queste le inoltra al sito Web per tuo conto utilizzando il proprio indirizzo IP. Così, aggirare i blocchi geografici diventa un gioco da ragazzi. Va notato che un server proxy può restituire risultati molto più velocemente se sono stati archiviati nella cache locale del server. Poiché i server proxy non utilizzano la crittografia, non tendono nemmeno a interferire con le tue velocità online.

8. Usa il browser Tor per sbloccare un sito

Il Tor Browser incentrato sulla privacy può anche essere molto utile per sbloccare un sito. Se ti stai chiedendo come funziona, lascia che ti dica che nasconde abilmente le posizioni degli utenti in modo che possano navigare sul Web senza dover affrontare la censura.

Utilizzo del browser Tor per sbloccare un sito

Proprio come un proxy o una VPN, Tor nasconde il tuo vero indirizzo IP dietro un nuovo indirizzo IP assegnato a te. Instradando il tuo traffico attraverso server di inoltro sicuri, Tor Browser non solo protegge la tua privacy, ma facilita anche l’accesso senza problemi ai siti Web, anche se sono bloccati.

C’è un aspetto negativo? Tor è relativamente lento e inoltre non supporta tutte le piattaforme, incluso iOS. A parte queste carenze, se sei su Android o su un computer desktop e desideri navigare sul Web con una maggiore privacy, Tor Browser non ti deluderà.

9. Accedi ai siti bloccati riavviando il modem

In alcuni casi, il tuo modem potrebbe assegnarti un “indirizzo IP dinamico” che è temporaneo e valido solo per una sessione. Quindi, se incontri un sito bloccato, puoi risolvere questo problema utilizzando un nuovo indirizzo IP generato dal tuo modem. E il modo più veloce per farlo è semplicemente riavviare il modem. Prova questo ingegnoso trucco per vedere se fa il lavoro per te.

10. Sblocca i siti Web con i servizi Smart DNS

Uno Smart DNS (Domain Name Server) ti permette di nascondere il tuo vero indirizzo DNS che ti è stato assegnato dal tuo ISP (Internet Service Provider). Poiché il tuo indirizzo DNS è costituito da informazioni che rivelano la tua effettiva geolocalizzazione, la sostituzione dell’indirizzo DNS con uno nuovo in cui il contenuto è disponibile può aiutarti a bypassare i geoblocchi.

In particolare, la maggior parte dei servizi Smart DNS fornisce un enorme elenco di siti Web pre-sbloccati che puoi visitare senza alcuna restrizione. Sapendo che i servizi Smart DNS sono privi di crittografia, puoi accedere ai contenuti bloccati con la massima velocità offerta dal tuo ISP.

Usa questi metodi affidabili per accedere ai siti bloccati

È quasi finito! Quindi questi sono i modi affidabili per sbloccare i siti. Mentre i servizi VPN e i server proxy sono più affidabili per sbloccare i siti Web, altri trucchi come il passaggio a siti mobili/desktop e il riavvio dei modem sono utili. Ora che conosci i diversi modi per passare, sfrutta al massimo questi hack per evitare che le restrizioni ti consentano di accedere al contenuto che desideri. Hai trovato utile questa guida? Condividi la tua opinione nei commenti qui sotto.

Add Comment