I 10 migliori e peggiori trasferimenti di Premier League della stagione

I fan delle squadre della Premier League chiederanno grandi acquisti anche quest’estate. Ma uno sguardo indietro agli affari passati rivela che ci sono stati tanti affari cattivi quanti buoni.

Allora chi ha brillato e chi ha combattuto? Ecco i miei 10 migliori e peggiori trasferimenti della stagione. *Sono riportate tutte le commissioni di trasferimento.

– Quando si apre la finestra di mercato estiva?
– Trasmetti in streaming ESPN FC ogni giorno su ESPN+ (solo USA)
– Non hai ESPN? Accedi subito

I migliori acquisti

1. Christian Eriksen (Brentford, libero): Il nazionale danese, letteralmente resuscitato dopo essere caduto in campo a Euro 2020, dovrebbe passare in vantaggio. La sua miracolosa guarigione è stata una delle grandi storie della stagione e ha mostrato che tutte le sue vecchie abilità erano perfettamente funzionanti per allontanare il Brentford dal pericolo. Faranno bene a tenerlo quest’estate, tra l’interesse dell’ex club del Tottenham e altri.

guancia

1:37

Alejandro Moreno spiega in dettaglio come l’impatto di Luis Diaz abbia portato il Liverpool a una rimonta nel secondo tempo contro il Villarreal.

2. Luis Diaz (Liverpool, £ 37 milioni): Se è stato possibile migliorare il Liverpool inseguendo quattro trofei, Diaz ce l’ha fatta. L’attaccante della nazionale colombiana, acquistato dal Porto, si adatta perfettamente ad Anfield con le sue incisive corse e la spinta sulla fascia sinistra. Dà all’allenatore Jurgen Klopp la possibilità di alleggerire il carico di lavoro sul trio offensivo composto da Sadio Mane, Diogo Jota e Mohamed Salah.

3. Craig Dawson (West Ham, £ 2 milioni): Dawson è stato magnifico in difesa da quando è arrivato dal Watford e il 31enne ha vissuto una stagione meravigliosa per gli Hammers, segnando un grande gol nei quarti di finale di Europa League in casa del Lione. Non male per un uomo che in precedenza ha giocato a Radcliffe Borough e Rochdale, e ha subito retrocessioni in Premier League a West Brom e Watford.

4. Conor Gallagher (Crystal Palace, prestito): Le sue prestazioni a centrocampo in prestito dal Chelsea gli sono valse un posto nella rosa dell’Inghilterra. Pieno di idee brillanti e grandi obiettivi, riuscirà a farsi strada nella squadra di Stamford Bridge la prossima stagione?

5. Cristiano Ronaldo (Manchester United, £ 13,5 milioni): Con le scuse ai Coldplay, è “parte della cura o della malattia” all’Old Trafford? Quel dibattito infurierà, ma senza l’eccezionale traguardo del 37enne – ha già segnato 24 gol in 38 partite – dove sarebbe lo United? A metà classifica, probabilmente.

6. Martin Odegaard (Arsenal, £ 30 milioni): I suoi passaggi e la sua creatività sono uno dei motivi principali per cui i Gunners potrebbero finire tra i primi quattro. L’ex “ragazzo prodigio”, che ha lottato per ottenere una partita al Real Madrid dopo essersi trasferito lì a 16 anni nel 2015, è diventato un top player e potrebbe essere il prossimo capitano dell’Arsenal la prossima stagione. Sembra un buon affare.

7. Dan Burn (Newcastle, £ 13 milioni): Una volta retrocesso dalla Football League a Darlington, Burn è diventato un eccellente difensore della massima serie e il suo trasferimento dal Brighton al Newcastle ha contribuito a innescare il risveglio post-natalizio del Toon. Può essere trascurato, ma è una figura chiave nella squadra di Eddie Howe.

8. Marc Guehi (Crystal Palace, £ 18 milioni): Palace ha preso una scommessa dopo aver visto le eccellenti prestazioni di Guehi in prestito nel campionato con lo Swansea la scorsa stagione. Il Chelsea, che quest’estate perderà alcuni difensori chiave a parametro zero – Cesar Azpilicueta, Andreas Christensen e Antonio Rudiger – potrebbe desiderare di aver mantenuto il giovane che si è già fatto strada nella rosa dell’Inghilterra.

9. Bruno Guimaraes (Newcastle, £ 35 milioni): Già una figura di culto nel nord-est, Guimaraes – che ha firmato dal Lione – è il tipo di giocatore che fa cadere i fan frustrati dai loro posti con i suoi passaggi sottili e le sue rifiniture sfacciate. Simboleggia un’entusiasmante nuova era in costruzione a Newcastle dopo l’acquisizione sostenuta dai sauditi.

10. Jose Sa (Lupi, £ 7 milioni): Il portiere portoghese ha firmato per la squadra di Bruno Lage dall’Olympiakos e ha avuto un bell’aspetto nella sua stagione d’esordio al Molineux. Il suo ha aiutato a dare ai Wolves un assaggio del calcio europeo la prossima stagione con grandi parate.

Menzioni d’onore: Kieran Trippier, (Newcastle, £ 12 milioni), Dejan Kulusevski (Spurs, prestito), Rodrigo Bentancur (Spurs, £ 15,9 milioni), Cristian Romero (Spurs, £ 42,5 milioni), Aaron Ramsdale (Arsenal, £ 24 milioni), Marc Cucurella (Brighton, £ 15,4 milioni), Michael Olise (Crystal Palace, £ 8 milioni) e Ibrahima Konate (Liverpool, £ 35 milioni).

I peggiori acquisti

Va sottolineato che diversi giocatori in questa lista sono buoni giocatori che rischiano di riprendersi, mentre potrebbero esserci anche buone ragioni per la loro mancanza di forma che i club non hanno rivelato.

1. Romelu Lukaku (Chelsea, £ 97,5 milioni): Il suo acquisto record per il club dall’Inter è stato un flop. Un infortunio precoce e un colloquio poco giudicato in cui sembrava sognare un ritorno in Italia non hanno aiutato. Potrebbe sostenere che il Chelsea non ha cambiato il proprio stile per adattarsi a loro, ma una rimonta di soli cinque gol in campionato in 23 partite di Premier League in questa stagione racconta la sua storia. Ora è un supporto per Kai Havertz e non c’è dubbio che il Chelsea lo sposterebbe se si presentasse l’offerta giusta, ma potrebbe non essere così.

2. Jadon Sancho (Man United, £ 73 milioni): È stata una stagione difficile per avviare una carriera all’Old Trafford, ma Sancho non ha avuto l’impatto che si aspettava. Quando la sua fiducia sarà ristabilita, potremo ancora vedere la spavalderia che ha prodotto 50 gol e 64 assist in 137 partite con il Dortmund.

3. Jack Grealish (Manchester City, £ 100 milioni): L’ex star dell’Aston Villa a volte ha fatto una figura di basso profilo dopo la sua mossa da record britannico e ha lottato per essere solo un altro membro della linea del coro al City. Si sospetta che il tecnico Pep Guardiola stia cercando di renderlo un giocatore più completo, ma al momento è in disgrazia ea lavori in corso.

4. Dele Alli (Everton, gratuito): Il misterioso declino dell’ex star inglese è stato triste da vedere e un bizzarro accordo lo ha visto lasciare definitivamente il Tottenham a gennaio per un compenso fino a £ 40 milioni a seconda delle apparenze. La mossa aveva lo scopo di rivitalizzare la sua carriera, ma deve ancora iniziare una partita di Premier League. È difficile sapere dove sia andato tutto storto o se tornerà mai in pista. Frank Lampard può risolvere il puzzle?

5. Raphaël Varane (Man United, £ 43 milioni): Considerato un’aggiunta di classe ed esperta alla difesa del Man United, il vincitore della Coppa del Mondo francese ha lottato per passare dalla Liga alla Premier League. Con il partner difensivo centrale Harry Maguire che sta vivendo una stagione difficile, ci sono 13 squadre con un record difensivo migliore dello United. È stato detto abbastanza.

6. Nikola Vlasic (West Ham, £ 26,8 milioni): Il nazionale croato non ha ancora segnato un gol allo stadio di Londra. In effetti, il suo unico gol stagionale è stato al Watford a dicembre e ha giocato solo sei presenze in Premier League, senza alcun impatto nemmeno quando è entrato come sostituto.

7. Alex Kral (West Ham, prestito): Centrocampista affermato della Repubblica Ceca, è passato allo Spartak Mosca ad agosto, ma l’allenatore David Moyes chiaramente non si fida di lui se non nelle rare partite di coppa. Kral non ha calciato il pallone nelle ultime 18 partite del West Ham, anche in un momento in cui la squadra è tesa da un fitto programma europeo.

8. Jannik Vestergaard (Leicester City, £ 15 milioni): Un altro strano. Vestergaard è stato solido nella corsa della Danimarca alle semifinali di Euro 2020 la scorsa estate e si è trasferito al Leicester dal Southampton. Ma il 29enne è stato usato raramente da Brendan Rodgers, nonostante il Leicester alle prese con infortuni difensivi e subisse troppi gol dagli angoli.

9. Bryan Gil (Spurs, £ 22,5 milioni): La magia dell’ala era ciò che gli Spurs speravano di ottenere quando hanno ingaggiato la stella del Siviglia la scorsa estate, ma Gil non ha mai iniziato una partita di Premier League ed è stato ceduto in prestito al Valencia a gennaio. È il classico caso di un club che porta un giocatore e poi decide rapidamente di non volerlo davvero.

10. Billy Gilmour (Norwich City, prestito): Sembrava un colpo di stato per le Canarie quando l’estate scorsa hanno prestato l’apprezzato giovane del Chelsea. Dopotutto, Gilmour aveva ricevuto recensioni entusiastiche allo Stamford Bridge e aveva giocato per la Scozia contro l’Inghilterra a Euro 2020. Ma cercare di essere all’altezza di quelle aspettative in una squadra in difficoltà si è rivelato un compito difficile. Gilmour si è trovato il bersaglio di fan arrabbiati e ha perso il suo posto nella squadra. Potrebbe molto meglio venire fuori dall’esperienza di apprendimento.

.

Add Comment