IPL 2022 – Il viaggio determinato di Mukesh Choudhary da Bhilwara a Chennai Super Kings

Il 1 maggio, Gopal Choudhary e Prembai Choudhary hanno viaggiato per oltre 500 km dalla loro casa di Yavatmal, nel Maharashtra, a Pune per vedere il loro figlio Mukesh giocare a cricket dal vivo su un campo. È stata la prima volta per loro, e l’essere spinti a terra, ha offerto posti a sedere premium e generalmente essere trattato come un re non ha fatto altro che aggiungere ad esso. Hanno lasciato lo stadio sorridendo mentre Choudhary ha raccolto quattro wicket per mantenere vive le speranze IPL dei Chennai Super Kings in questa stagione.

“È stata una sensazione incredibile vederlo suonare dal vivo e farlo così bene”, ha detto Gopal. “L’avevo visto solo dal vivo su Internet prima dei Mushtaq Ali T20 a Lucknow [last November]Mukesh ha chiamato e ci ha chiesto di iscriverci a Hotstar in modo che potesse vederlo giocare [on TV]. Ma quell’esperienza è stata un’altra cosa”.

Mentre Gopal guardava la partita dell’IPL, ha ricordato il momento in cui suo figlio minore ha fatto le valigie all’età di 13 anni e ha lasciato Jaipur con suo fratello maggiore per studiare al Sinhagad Institute di Pune. “Ha sempre amato il cricket, ma si è trasferito principalmente per studiare”, dice Gopal.

La famiglia non aveva una formazione sportiva. Gopal, un frantoio di pietre, si è trasferito vicino a Yavatmal nel Maharashtra a metà degli anni ’80 per lavoro, ma ha lasciato i suoi figli a Bhilwara, nel Rajasthan, dove sono cresciuti in un ostello vicino alla casa dei nonni. A quel tempo, Bhilwara aveva un solo campo polivalente, che ospitava carnevali più spesso delle partite di cricket.

Le abilità di cricket di Choudhary sono state avvistate durante i suoi giorni a Pune. Un suo amico, un giocatore di cricket del club, lo ha visto giocare al Pune’s Law College in una partita di campionato e gli ha suggerito di allenarsi alla 22 Yards Cricket Academy, co-fondata dall’ex capitano del Club. Maharashtra e allenatore nazionale Surendra Bhave. Lì ha potuto perfezionare il suo gioco sui wicket in erba invece di giocare a bowling sui campi di cemento.

All’accademia, Choudhary ha attirato l’attenzione di diversi giocatori senior del Maharashtra che sono venuti ad allenarsi lì durante la bassa stagione, tra cui Kedar Jadhav, Rahul Tripathi, Swapnil Gugale e Ankeet Bawne, l’attuale capitano del Maharashtra.

“Era intorno al 2015 quando è venuto per la prima volta nella nostra accademia”, ha ricordato l’allenatore dei 22 Yards Rajesh Mahurkar. “Non aveva molto ritmo, ma c’era qualcosa con cui potevamo lavorare. Con lui c’erano altri due pacer del braccio sinistro. Abbiamo parlato con tutti e tre e abbiamo detto loro che c’era talento e che potevamo lavorare con se sono seri È così che è iniziato.

“Abbiamo lavorato sulla sua azione, sul suo ritmo e l’abbiamo portato al passo con la sua forma fisica. Quello che si è distinto è stato se pioveva o splendeva, era molto puntuale. Non gli sarebbe mancato l’allenamento.

“Quando lo abbiamo messo in forma per diventare un abile giocatore di bocce, abbiamo avuto la nostra prossima sfida. Come possiamo convincerlo a giocare più partite?”

L’accademia non era idonea a schierare una squadra nel Maharashtra Cricket Association Invitational Tournament, che comprendeva le migliori squadre di club dello stato ed era un evento chiave per i selezionatori statali che sceglievano squadre di tutte le età e per il cricket di prima classe.

“Un suo amico che conosceva Pravin Tambe ha aiutato a trovare una squadra aziendale per cui giocare”, ha detto Mahurkar. “In una delle partite, ha raccolto un tiro da cinque wicket e all’improvviso è salito sotto i riflettori”.

Nel 2017, Choudhary ha impressionato con il suo ritmo e la sua precisione nel torneo RedBull Campus Cricket, dove ha giocato per l’MMCC College. Tra i suoi compagni di squadra c’era un prossimo battitore, Ruturaj Gaikwad, che avrebbe continuato a raccomandare Choudhary come lanciatore di rete per i Chennai Super Kings nel 2021.

A quel punto, Choudhary aveva già suonato nelle reti IPL, per Sunrisers Hyderabad e Mumbai Indians, dopo aver affinato la sua recitazione durante un periodo di due anni alla MRF Pace Academy di Chennai, a cui si è unito nel 2016. Lì si è allenato sotto la guida dell’allenatore M Senthil Nathan, che è stato associato all’accademia per oltre due decenni e ha lavorato al fianco di Dennis Lillee e Glenn McGrath.

Durante la sua permanenza alla MRF, Choudhary è tornato a Pune per lavorare con i suoi primi mentori quando possibile, ma aveva bisogno di trovare un club che potesse competere in tornei come l’MCA Invitational.

Harshal Pathak, l’ex giocatore di cricket del Maharashtra che ora allena la nazionale femminile thailandese, ha ingaggiato Choudhary per la Cadence Academy, uno dei migliori club di Pune, poco dopo essere tornato dal suo primo periodo alla MRF Academy. Un anno dopo, su raccomandazione di Tripathi, Choudhary si trasferì al Deccan Gymkhana, il club più antico e prestigioso della città, per allenarsi con l’ex giocatore di cricket del Maharashtra Satyajit Satbhai.

Le prestazioni impressionanti per Deccan hanno visto Choudhary unirsi alla squadra U23 del Maharashtra e alla squadra senior di Ranji nello stesso anno. Ha fatto il suo debutto in prima classe a novembre 2017 e ora, a 25 anni, è il giocatore di sartoria in prima linea del Maharashtra, ora che Samad Fallah e Anupam Sanklecha sono andati avanti.

“È a quel punto in cui non è più insicuro”, ha detto Bawne. “Sa di essere un titolare. È un giocatore di bocce a cui un capitano può lanciare la palla in qualsiasi momento senza pensare se è pronto o meno. Ricordo una partita contro l’Odisha, dovevamo vincere. Mancava solo una sessione e avevamo raccogliere circa sei wicket e poi inseguirne un piccolo totale.

“Ha trottato da dieci a 12 over, ha preso quattro wicket e abbiamo vinto la partita.

“Quell’atteggiamento viene dall’interno: la volontà di guidare anche sui campi più silenziosi. Non sorprende che il CSK lo abbia supportato nonostante alcune partite difficili, in cui è stato colpito durante le corse. È uno studente veloce, persistente e onesto”.

Tutti nei circoli di Pune descrivono Choudhary come timido, educato e diretto. Mahurkar, che forse lo conosce meglio di chiunque altro, ne elogia la disciplina e l’etica del lavoro.

“Non lo vedrai mai spettegolare su nessuno. Usa a malapena il cellulare, al massimo da una a due ore al giorno. Niente WhatsApp, niente Facebook. Se deve comunicare, preferirebbe semplicemente chiamare.

“Viene, si allena tranquillamente, fa tutti i suoi esercizi, verrà a parlarci di qualcosa su cui vuole lavorare nella prossima settimana, e basta. Non lo vedrai inattivo. Se è contento di un aspetto del suo bowling lavorerà al prossimo ultimamente nell’ultimo anno ha lavorato sodo per migliorare il suo ritmo ha identificato cosa deve fare per arrivarci ha migliorato notevolmente la sua forma fisica e la sua dieta, in questo modo è molto sistematico. “

In vista dell’asta IPL di quest’anno – la sua prima – Choudhary sembrava fiducioso di essere preso da un franchise. “Ha detto che MS Dhoni ama il suo gioco di bowling e lo incoraggia molto, e forse il CSK può dargli una citazione”, ha detto Mahurkar. “Non sorprende che gli abbiano fatto un’offerta e lo abbiano riportato all’asta”.

Dopo aver osservato da vicino l’evoluzione di Choudhary, Mahurkar crede che il prossimo passo nel suo viaggio sia diventare coerente in tutti i formati. “La sua forza è lanciare la palla con la mano destra, ma ultimamente ha sviluppato la palla che si muove con la mano destra, lontano da quella con la mano sinistra”.

Cita come esempio il licenziamento del mediano d’apertura degli indiani di Mumbai Ishan Kishan all’inizio di questa stagione. In un nuovo incantesimo palla che ha cambiato il gioco, Choudhary ha eliminato un moncone sbilanciato di Kishan con un outswinger e ha concluso come giocatore della partita con 3 su 19.

Mahurkar parla delle altre due sarte del braccio sinistro che per prime sono venute ad allenarsi a 22 yard con Choudhary. Dopo il suo successo all’IPL, sono tornati all’accademia per chiedere se potevano ricominciare ad allenarsi.

“Gli stessi ragazzi che all’epoca sembravano avere più ritmo di Mukesh”, ha detto Mahurkar. “Sono tornati con la voglia di allenarsi di nuovo dopo aver visto fino a che punto era arrivato questo ragazzo.

“Può esserci una convalida maggiore di questa?”

Shashank Kishore è vicedirettore senior di ESPNcricinfo

.

Add Comment