IPL 2022 – Tilak Varma è un punto luminoso nella stagione oscura degli indiani di Mumbai

A 19 anni, Tilak Varma fa davvero parte della generazione IPL.

Aveva cinque anni quando iniziò il torneo e il suo amore per esso crebbe quando la sua squadra locale, i Deccan Chargers, vinse il titolo un anno dopo, nel 2009. Per il figlio di un padre elettricista e di una mamma casalinga, Rs Il contratto da 1,7 crore de Varma (circa 226.000 dollari USA) con gli indiani di Mumbai è un sogno diventato realtà.

Varma vuole costruire una casa confortevole per la sua famiglia, ma il suo primo allenatore, Salam Bayash, gli ribadisce solo una cosa in questi giorni: “Continua ad imparare, continua a migliorare e non dare nulla per scontato”.

Il viaggio di Varma rispecchia la lotta di una tipica famiglia della classe medio-bassa in India, ma con una ricompensa da sogno. Suo padre, Nagaraju, non poteva permettersi di mandarlo in un’accademia privata per l’allenamento di cricket, e se Bayash – che Nagaraju descrive come il padrino di suo figlio – non avesse insistito per occuparsi delle spese e delle necessità dell’attrezzatura, Varma avrebbe potuto essere perso al gioco, come molti altri in circostanze simili.

Seduto dietro Bayash su uno scooter, Varma ha viaggiato per circa 80 km da e per la sua casa di Chandrayan Gutta, nella città vecchia di Hyderabad, al sobborgo di Lingampally sei giorni alla settimana per allenarsi.

Bayash gestiva la sua accademia di cricket da alcuni anni quando incontrò per la prima volta Varma. Ciò che lo ha colpito del ragazzo, dice, è stato “il pugno nel suo bastone”.

“Quando i bambini giocano con la pallina da tennis, di solito tendono a urtare, sollevare, fare tiri incrociati. Questo ragazzo stava giocando tiri autentici. Tiri puliti.

“Gli ho chiesto se fosse stato allenato. Ha detto: ‘No signore, abbiamo vincoli finanziari. Mi ha colpito la sua maturità nel comprendere le difficoltà della sua famiglia. Questo mi ha convinto a parlare con i suoi genitori. Oggi sono così contenti della decisione di inviarlo [for coaching].”

Il talento e il temperamento di Varma sono stati particolarmente apprezzati da ex grandi battitori come Sunil Gavaskar e Matthew Hayden. Contro i Rajasthan Royals, ha abbattuto un R Ashwin in forma per sei, poi è uscito cercando di spazzarlo via dalla palla successiva.

Gli scout indiani a Mumbai lo hanno visto diverse volte al Trofeo Syed Mushtaq Ali T20 lo scorso novembre e sono rimasti colpiti dal modo in cui Varma ha giocato insieme al capitano Tanmay Agarwal, segnando un 37 palle 32 nell’inseguimento riuscito di 171 a Hyderabad contro Delhi.

Nei quarti di finale, contro il Gujarat, Varma ha rotto cinque quattro e due sei in un 75 da 50 palline per ottenere una vittoria di 30 punti. Mumbai ha quindi deciso di tenere d’occhio la performance di Varma ed è stata una delle quattro franchigie a chiamarlo per le prove prima dell’asta.

“Prima dell’asta, agli scout piace sempre sapere qualcosa su un giocatore dagli allenatori”, afferma l’allenatore di Hyderabad Milap Mewada.

“Loro [Mumbai’s scouts] mi ha chiesto di Tilak. Ho detto loro che era un ragazzo molto bravo con una testa matura sulle spalle, qualcuno che può essere abile nel colpire sei grandi, sei convincenti.

“Allo stesso tempo, può scendere e giocare una partita solida anche se la situazione lo richiede. Può mettere la palla in seconda fascia senza sforzo. Nel momento in cui calcia, sai se libererà le palle . archi o no. Non ci sono mezze misure.”

Durante la stagione nazionale del pallone bianco, Mewada e Varma hanno lavorato su diverse opzioni di punteggio per lo stesso tipo di consegna, in modo da poter sviluppare la capacità di accedere a diverse parti del campo.

“Devi averlo visto provare a far esplodere i buttafuori invece di sparare o agganciare”, dice Mewada. “O cercare di usare l’angolo e il ritmo per creare spazi dietro il wicket sugli York larghi piuttosto che provare a tagliare il traguardo. Queste sono cose che abbiamo fatto nella stagione del pallone bianco.

“Un’altra cosa di cui gli ho parlato, in base allo stato attuale del suo gioco, è che sarebbe stato meglio per lui colpire i quattro piuttosto che il massimo. Ha accettato l’idea. Non sapeva allora che sarebbe stato scelto da Mumbai o colpito cinque per loro, ma in qualche modo ha funzionato tutto.

Bayash ricorda la dedizione di Varma al miglioramento delle sue abilità. Un amico dell’allenatore della Hyderabad Cricket Association aveva fatto in modo che Varma assumesse il ruolo di raccattapalle nel 2014.

“Il giorno dopo è venuto e mi ha detto: ‘Voglio battere come Suresh Raina. Oh superiore oh! sparare chelna hai [I want to play the upper shot like Raina].’

“Ha continuato a esercitarsi con quel tiro al rovescio sulla copertina”, ha ricordato Bayash. “Suo padre mi ha detto che il giorno dopo si è alzato alle 4 del mattino e si stava esercitando su cosa stava girando Raina. Se mette gli occhi su qualcosa, si assicurerà di spuntarlo e passare poi alla cosa successiva”.

È ancora un adolescente, ma Varma è già un membro chiave della configurazione di Hyderabad in tutti i formati. Un inizio anticipato nell’IPL con i cinque volte campioni porta solo la promessa di cose più grandi.

Bayash e Mewada, che sono stati in contatto con Varma durante l’IPL, sono uniti nei loro consigli: continua a goderti il ​​gioco senza sentire la pressione di dover essere all’altezza delle aspettative ora che hai qualche riconoscimento.

Questo è ciò che anche il suo capitano degli indiani di Mumbai Rohit Sharma sembra aver detto a Varma.

“Rohit baia continua a dirmi: “Non fare pressioni in nessuna situazione”, ha detto Varma in un’intervista al sito web degli indiani di Mumbai. “Continua a divertirti e a giocare come fai tu. Sei un giovane, è ora di approfittarne. Se perdi questo, esso [these days] non tornerà.’

“Egli [Rohit] mi supporta sempre in tutto, che si tratti di campo, bowling o battuta, ora e anche in futuro”, afferma Varma.

“Mumbai è in crisi in questo momento, stiamo giocando bene ma stiamo fallendo a causa di alcuni errori. Anche in questa situazione, continua a dirmi di non perdere quel fattore divertimento, e questo è bello. quando dice me. È sempre nella mia testa e funziona bene per me”.

L’entourage di Varma lo descrive come un “ragazzo felice” a cui piace passare il tempo con i suoi amici quando non è in campo.

“Quando è in campo, pensa sempre a come contribuire”, dice Bayash.

Mewada afferma che la personalità vivace di Varma ha instillato positività e gioia nell’ambiente del team di Hyderabad. “Ha un linguaggio molto pacato fuori dal campo e molto serio quando è alla battuta. E a volte anche in campo sarà così intenso alla battuta che devi dirgli di calmarsi”, ha detto Mewada. “Ma come persona è lucido, radicato, allenabile. Ha una grande attitudine all’apprendimento.

“Continuerà a scherzare, si mescola bene con senior e junior – tutti lo adorano. Gli anziani lo emuleranno e lui prenderà [the teasing] sportivamente. Praticamente è amico di tutti.

“Due giocatori in squadra sono sempre così: Tilak e Mohammed Siraj. Ragazzi allegri, molto con i piedi per terra. Se lui [Varma] resta così, farà cose meravigliose”.

Shashank Kishore è vicedirettore senior di ESPNcricinfo

.

Add Comment