Recensione Xiaomi 12 Pro: ci si prepara ad affrontare i flagship

Tagliati al 2022, OnePlus e Xiaomi hanno fatto molta strada. Mentre OnePlus è ora un attore serio nel segmento ultra premium dell’India, Xiaomi sta ancora aspettando una grande svolta in questo segmento. Xiaomi 12 Pro è il suo ultimo e forse il migliore tentativo di diventare un fiore all’occhiello. Ecco la mia opinione.

Specifiche Xiaomi 12 Pro: Display AMOLED 2K da 6,73 pollici con frequenza di aggiornamento di 120 Hz | Processore Snapdragon 8 Gen 1 | 8 GB o 12 GB con 256 GB di spazio di archiviazione | Fotocamera da 50MP+50MP+50MP con fotocamera frontale da 32MP | Batteria da 4600 mAh | MIUI 13 con Android 12 |

Prezzo Xiaomi 12 Pro in India: Rs 62.999 per l’opzione da 8 GB di RAM e Rs 66.999 per l’opzione da 12 GB

Xiaomi 12 Pro: design, display

Xiaomi 12 Pro ha un design molto più raffinato rispetto al Mi 11 Ultra dell’anno scorso, che aveva un’enorme isola della fotocamera. Questa volta l’isola della fotocamera è nascosta in un angolo, sebbene l’obiettivo grandangolare principale da 50 MP risalti in modo evidente. Il telefono ha anche una parte posteriore e uno schermo curvi.

L’isola della fotocamera è ora più piccola sullo Xiaomi 12 Pro, almeno rispetto al Mi 11 Ultra dell’anno scorso. (Credito immagine: Shruti Dhapola/Indian Express)

Sul retro, Xiaomi ha optato per il vetro, anche se questo è dotato di un’esclusiva finitura velvet mat. È una finitura unica, liscia al tatto con una punta di luccichio. Ho la versione nera, che sembra molto elegante. È rimasto in gran parte privo di sbavature durante il mio utilizzo. Xiaomi ha previsto un caricatore in plastica nella custodia per chi preferisce utilizzarli.

È un telefono “grande”, senza dubbio. Questo ha reso l’operazione con una sola mano un po’ difficile per me a volte. Xiaomi 12 Pro è dotato di quattro altoparlanti, uno posizionato nella parte superiore e l’altro nella parte inferiore del telefono accanto alla porta USB-C. Non esiste una classificazione IP sul telefono per la resistenza alla polvere o all’acqua, quindi tienilo a mente.

Recensione Xiaomi 12 Pro L’esperienza visiva è di prim’ordine sul display dello Xiaomi 12 Pro. (Credito immagine: Shruti Dhapola/Indian Express)

Il display 2K da 6,73 pollici del telefono è un piacere da usare e senza dubbio ti divertirai a guardare i tuoi programmi TV, ecc. Ho visto gli ultimi due episodi di Mai sul dispositivo ed è stato un vero piacere. Gestisce molto bene anche le scene più scure. Giochi come Genshin Impact hanno un bell’aspetto su questo pannello. Ma questo è previsto a questo prezzo particolare. Si consiglia di mantenere la risoluzione su Full HD+ per una migliore durata della batteria, anche se l’ho impostato completamente a scopo di revisione. La frequenza di aggiornamento varia da 1 Hz a 120 Hz, secondo necessità, e questa è l’impostazione predefinita. È tuttavia possibile impostarlo su 60, 90 o 120 Hz. Il telefono è inoltre dotato di uno scanner di impronte digitali in-display, che funziona in modo accurato per la maggior parte del tempo.

Giocare a Genshin Impact è andato liscio su questo dispositivo. (Credito immagine: Shruti Dhapola/Indian Express)

Xiaomi 12 Pro: prestazioni, batteria

I problemi di prestazioni non sono previsti a questo prezzo, ed erano in gran parte il caso. C’era una grande differenza nelle prestazioni e nella risposta al tocco durante la riproduzione di Genshin Impact su questo, rispetto ad alcuni degli altri dispositivi che ho recensito quest’anno. È un fiore all’occhiello e si vede.

Recensione Xiaomi 12 Pro Il telefono ha un display da 6,73 pollici con bordi curvi. (Credito immagine: Shruti Dhapola/Indian Express)

Il telefono esegue Android 12 basato su MIUI 13. Ciò significa anche che viene precaricato con una serie di app che potresti non utilizzare o su cui fare affidamento. Non è l’ideale per un dispositivo di fascia alta come questo, ma immagino che sia un aspetto della MIUI che devi accettare quando consideri questo dispositivo.

Quello che mi preoccupava era la gestione termica del dispositivo, cosa che aveva afflitto anche un vecchio flagship Xiaomi. Il telefono è diventato molto caldo durante la sessione di gioco anche quando stavo scaricando Genshin. Poi si è riscaldato durante una lunga registrazione video mentre ero fuori alle 16:30.

Il telefono esegue MIUI 13 basato su Android 12. (Credito immagine: Shruti Dhapola/Indian Express)

Inoltre, non sono del tutto convinto che la batteria durerà un giorno, soprattutto se la spingerai al limite. Ad esempio, durante l’orario di ufficio, ho usato il telefono per scaricare Genshin sulla mia rete mobile e contemporaneamente l’ho usato come dispositivo hotspot. La batteria si è scaricata completamente in poco meno di quattro ore e mi sono ritrovato a ricollegare il telefono. Tieni presente che ho anche avuto la risoluzione del display al massimo, che non è ciò di cui ogni utente ha bisogno.

La batteria da 4600 mAh può essere sufficiente per una giornata moderata purché non si esauriscano le impostazioni. Il vantaggio però è la ricarica rapida da 120 W. Ho potuto caricare il telefono al 100% in soli 25 minuti circa (in quel momento la batteria era scesa a circa il 16%). Puoi anche abilitare “Aumenta velocità di ricarica” ​​per caricarlo più velocemente a circa 18 minuti circa. Fai attenzione, questo riscalderà il dispositivo.

Gli altoparlanti del telefono sono attivati ​​da Harman Kardon. (Credito immagine: Shruti Dhapola/Indian Express)

Xiaomi ha anche introdotto la tecnologia AdaptiveCharge sul dispositivo in modo che apprenda le routine di ricarica quotidiane durante la notte. Ciò significa che anche con una ricarica di 120 W, il telefono interromperà la ricarica all’80% mentre dormi, ma quando ti svegli, otterrai un dispositivo completamente carico. Quindi non devi preoccuparti che lasciare il telefono in carica durante la notte danneggi in alcun modo la batteria. Questa “ricarica ottimizzata” è abilitata per impostazione predefinita nelle impostazioni. Questo è qualcosa che fa anche l’iPhone di Apple.

Xiaomi 12 Pro: la fotocamera

Se c’è un aspetto su cui Xiaomi insiste, è la fotocamera. Questa è una configurazione da 50 MP + 50 MP + 50 MP con l’azienda che utilizza un obiettivo grandangolare, ultra grandangolare e teleobiettivo. Non c’è nessuna modalità macro qui. Tutte e tre le fotocamere supportano la modalità notturna, c’è anche un sacco di magie software a portata di mano, con Xiaomi che aggiunge funzionalità come il rilevamento del movimento, l’acquisizione del movimento e la messa a fuoco del rilevamento degli occhi. Questi sono progettati per mantenere a fuoco i soggetti, in particolare quelli che tendono a muoversi costantemente, come il tuo bambino, cane o gatto.

Un ritratto del mio cane con Xiaomi 12 Pro. (Credito immagine: Shruti Dhapola/Indian Express)
Un ritratto di un aquilone scattato con Xiaomi 12 Pro. (Credito immagine: Shruti Dhapola/Indian Express)
Un esempio di fotocamera con Xiaomi 12 Pro. La fotocamera tende ad accentuare un po’ i rossi. (Credito immagine: Shruti Dhapola/Indian Express)
Una foto scattata all’aperto con Xiaomi 12 Pro. (Credito immagine: Shruti Dhapola/Indian Express)
Una foto scattata con uno zoom 4X con Xiaomi 12 Pro. (Credito immagine: Shruti Dhapola/Indian Express)
Uno scatto notturno realizzato con Xiaomi 12 Pro. Riesce a preservare i dettagli, nonostante le mie mani instabili. (Credito immagine: Shruti Dhapola/Indian Express)

Ero molto interessato a vedere come avrebbe funzionato con mio figlio di due anni che non sta mai fermo, specialmente quando vede una telecamera. Lo Xiaomi 12 Pro ha avuto molto successo quando si è trattato di fare clic sulle sue foto, anche in momenti in cui sembrava che mio figlio non fosse a fuoco. Anche se ci sono stati alcuni intoppi, vista l’argomento delicato, penso che vada bene.
La fotocamera offre prestazioni ottimali indipendentemente dal soggetto o dall’illuminazione. Mi sono piaciuti i ritratti che ho fatto del mio cane, di mio figlio e di un aquilone ferito che ho visto vicino al mercato di Khan. Le foto sono nitide e i dettagli vengono preservati anche con lo zoom 4x. La fotocamera è eccellente, anche se sì, i colori sono più nitidi rispetto a quello che preferisco. La modalità notturna sulla fotocamera è di altissima qualità, anche per i video, riuscendo a mantenere il soggetto nel dettaglio.

Un’immagine notturna scattata con Xiaomi 12 Pro. (Credito immagine: Shruti Dhapola/Indian Express)

La mia unica lamentela riguarda il livello di saturazione in alcune foto, specialmente con i rosa, i rossi, ecc. Ma poi si tratta di preferenze personali. Ho apprezzato anche la selfie camera (32MP sul frontale). I toni della pelle sono precisi anche quando la modalità bellezza era attiva. Questo dà un bell’aspetto, preservando la consistenza della pelle, ecc. Tieni inoltre presente che puoi anche aumentare o diminuire il bokeh sulle foto nelle modifiche ai post.

Un selfie scattato dallo Xiaomi 12 Pro. Riesce a preservare la consistenza della pelle e dona un aspetto innaturale. (Credito immagine: Shruti Dhapola/Indian Express)

Xiaomi 12 Pro: verdetto

Non c’è dubbio che Xiaomi 12 Pro sia un dispositivo molto capace. Ha tutte le specifiche e le caratteristiche per essere considerato “premium”. Ma Xiaomi sa che non basta. Compete con giocatori seri. L’obiettivo più grande è OnePlus 10 Pro, che racchiude una configurazione della fotocamera davvero unica (link alla nostra recensione) con il marchio Hasselblad. Anche il Galaxy S22 Plus e l’iPhone 13 di Samsung hanno fotocamere molto capaci e sono potenziali rivali, vista la fascia di prezzo. Anche il Realme GT Pro ha abbastanza specifiche e la fotocamera.

Xiaomi ha fatto abbastanza per affrontarli? In un certo senso sì. Il design, la fotocamera e le prestazioni sono ciò che un utente premium si aspetta. La batteria sembra essere il punto debole, ma la ricarica rapida da 120 W la mantiene rapidamente ricaricata. Ha anche il vantaggio di un prezzo leggermente inferiore di Rs 62.999 rispetto, ad esempio, a OnePlus 10 Pro e Galaxy S22 Plus, che spera gli dia un vantaggio.

.

Add Comment